“Sono il Male” adesso ancora di più nel C.A.O.F.

Snapseed

Non rimarrò qui a farmi violentare dal vento, conosco montagne in grado i farmi sentire piccolo, montagne di parole e gesti, che si sono calcificate nella mia mente, non c’è nulla di terreno, ne dei capelli di un colore strano che possano farci passare i sensi di colpa per come abbiamo mischiato le nuvole ed il piombo, rimane nostro e pesante.

Non conosco artisti “non venduti” ne riconosco alcuni quando non si paventano con la croce del “io non sono commerciale” e stanno in silenzio, tra la folla, a chiedersi quando mai sarà il loro turno, quando potranno dire qualcosa fuori dalle loro gabbie, piene di segni, di odio, fraintese e violente come Dio le vuole.

il vento si fa più forte quando alzi la quota dei tuoi pensieri e più la montagna di parole cresce, cavalcare è come rimanere in equilibrio nella casa dei matti al numero zero, senza pavimento.

Cadenzo e parole per ciò, forse qualcuno capirà dove vorrei essere con la mia voce e dove con il mio corpo, indovini , che pretendono di  sapere come il mio “non talento” si sfracellerà al suolo.

non chiamatemi artista ma cazzaro” questo è il mio preludio a pochi giorni dalla mia prima mostra.

Io di solito cari mie,

porto solo di scompiglio e sono le menti scompigliate quelle con cui mi piace vivere. Non scompigliate come pesati voi “alternative”

io sono alternativo perché l’alternativo mi sta sul cazzo.

Odio chi dice che “protestare non è più di moda”

io dico qualcosa, non mi nascondo dietro a nulla, rimango solo, piango, mi rialzo, crepo piano piano, mi chiudo in macchina a respirare aria, mi nascondo in casa ad ascoltare il fuoco, ma le cose le faccio, i volti li scopro, non mi servono gesti plateali per dire un Vaffanculo, nessun sotterfugio.

Rimango ancora connesso con una linea a 56k , mi ascolto Tupac, non ingaggio risse nelle discoteche per come porto le scarpe, non conosco Dj, non mi imbuco per bere (l’alcool lo compro), non mi metto i vesti larghi per coprire il fatto che sono un ciccione, non mi riconosco nel concettuale, non mi rappresento come un gangster, non tiro sassi negli stagni solo per fare rumore, li tiro per costruire sotto l’acqua una diga, per arginare le vostre STRONZATE, per esercitare la forza come il maestro Kenobi mi metto all’uscita dei vostri locali, ascolto i segreti, cambio le vostre menti, reagisco alle provocazioni per messaggi quando vedo che dall’altra parte non ci sono palle vere, mi piace sentire il rumore dei sogni infranti, mi piace rilassare il culo quando torno a casa e penso a voi che stringete il vostro pensando che il giorno non è finito, ma è finito il tempo.

Amore passiamo li che vado a controllare i poster?

Sono sicuro che lo hanno staccato ma sarà bello, perché qualcuno lo avrà letto.

Continuamente con il reflusso acido per contrastare le troppe idee che cercano di scendere verso la bocca, mi ritrovo a leggere i post, per rendere la montagna più alta, per poter appoggiare il culo più in alto, in qualche modo siete il mio anello rosso, mi scatenate l’odio e il potere che non vorreste vedere in mano ad uno come me.

Niente deve per forza rimanere come l’abbiamo pensata, nulla deve rimanere immobile al sole, riscaldare un cadavere porta solo più puzza e accumularla in strutture complesse come le associazioni a volte da a questi corpi solo quattro mura in cui essere nascosti, ma la puzza ristagna nelle menti, attraverso i panni, ascoltate chi con i cadaveri c’è nato, chi ha perso l’olfatto, un parte del cervello e della passione, i cadaveri vanno bruciati o devono concimare il terreno nel silenzio del tempo, senza essere disturbati, ma soprattutto lontano dall’intelligenza.

Ricordo i rumori, ma solo a volte, delle mie fobie, di quello che ho fatto entrare, di quello che escludo a prescindere, sento il rumore di chi non vuole il mio aiuto, di chi mi esclude come figlio, di chi pensa che lo escludo come persona, ma io le persone le so guardare, non i padri, i nonni, i cugini, le zie, io so guardare il faccia una persona, la so amare, abbracciare, sentire, ma non posso andare contro i sui stessi anni e montagne, a volte riascolto questi rumori, mi si infilano nei vestiti, mi attaccano la cervicale, distruggono il senso del passare una sera con la famiglia, ne sono contento, dei miei rumori, è come se scrivessero loro stessi i giudizi degli altri, non lasciano spazio alla fantasia, mi scrivono direttamente in testa “IO SONO IL MALE

lo so. Tranquilli. 

Venitemi comunque a cercare nel C.A.O.F. 

Locandina

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta

Matteo Written by:

22 Comments

  1. 25 maggio 2016
    Reply

    Since the admin of this web site is working, no doubt very rapidly it
    will be renowned, due to its feature contents.

  2. 19 maggio 2016
    Reply

    Pretty! This has been an incredibly wonderful article. Many thanks for providing this information.

  3. 30 marzo 2016
    Reply

    Hiya very nice web site!! Guy .. Excellent .. Amazing .. I will bookmark your website and take the feeds also…I’m satisfied to find a lot of helpful information right here in the submit, we need work out more strategies in this regard, thanks for sharing. . . . . .

  4. 29 marzo 2016
    Reply

    Peculiar article, totally what I was looking for.

  5. 26 marzo 2016
    Reply

    Hi there to all, for the reason that I am genuinely eager of reading this webpage’s post to be updated daily.
    It consists of nice material.

  6. 24 marzo 2016
    Reply

    Hello to every body, it’s my first visit of this web site; this webpage contains
    awesome and actually fine stuff designed for
    readers.

  7. 22 marzo 2016
    Reply

    My family always claim that I am killing my time here at web, except I understand I am getting knowledge all
    the time by reading such nice posts.

    • Matteo
      22 marzo 2016
      Reply

      Thanks so much for your comment. 🙂

  8. 21 marzo 2016
    Reply

    Hello, I like reading all your post. I wanted to write down a bit comment to support you.

  9. 14 marzo 2016
    Reply

    Good day very nice web site!! Guy .. Excellent ..
    Amazing .. I will bookmark your web site and take
    the feeds additionally? I’m satisfied to find a lot
    of useful info here in the put up, we need develop more strategies in this regard, thank you for sharing.
    . . . . .

  10. 10 marzo 2016
    Reply

    Great post. I used to be checking continuously this blog and I’m impressed!
    Very helpful info specially the closing part 🙂 I maintain such
    info a great deal. I used to be trying to find this particular info to get a very long
    time. Many thanks and better of luck.

    • Matteo
      10 marzo 2016
      Reply

      thanks so much!! 😉

  11. I needed to thank you for this great read!! I certainly loved every bit of it.

    I’ve got you book marked to look at new stuff you post…

  12. 22 febbraio 2016
    Reply

    Helpful info. Lucky me I found your site unintentionally, and I’m surprised
    why this accident did not happened in advance!
    I bookmarked it.

    • Matteo
      22 febbraio 2016
      Reply

      😉

  13. 21 febbraio 2016
    Reply

    Good day very nice website!! Guy .. Excellent .. Amazing ..
    I will bookmark your website and take the feeds additionally?

    I’m glad to seek out so many useful information right here within the put up, we want work out extra strategies on this
    regard, thank you for sharing. . . . . .

  14. 20 febbraio 2016
    Reply

    This is very interesting, You’re a very skilled blogger.
    I have joined your rss feed and look forward to seeking more of
    your great post. Also, I’ve shared your web site in my social networks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *